September.2013. LE VOCI DELLA CRITICA - IL PROFILO DI ALDO MARIA PERO

Giovanna Magugliani che in apparenza concentra in sé una pluralità d'interessi, in realtà possiede un solo punto di riferimento da cui dipartono, con le abilità tecniche necessarie e diverse, le sue creazioni artistiche. Sa fotografare, dipingere e scolpire, ma con rara coerenza concentra l'oggetto della propria ricerca sul modo di costringere la realtà ad un'interpretazione personale del mondo. Una realtà della quale avverte le infinite sfaccettature, dal mondo del cinema con le sue protagoniste (solo attrici e mai attori, forse perché profondamente legata ad uno straordinario marito o forse perché in certa misura coinvolta dalla prassi comportamentale islamica) alla nascita della terra, al fascino delle vaste distese desertiche, ai volti visibili quali espressioni di intimità invisibili, a terre straniere che interpreta talora con lo sguardo di Gauguin o di Nolde, in una festosità di colori che non costituiscono il centro della sua maniera, molto più rattenuta e controllata; e ancòra alle trasparenze che allontanano il reale fisico per proiettarlo in una dimensione metafisica, alla virginale statuaria, che nel candore del marmo di Carrara delinea delicati volti di fanciulle avvolte nel loro mistero più che non lo siano da un velo; e infine a certe composizioni astratte non nella loro presenza sulla tela ma per i significati che nascondono, i significati di un mondo afflitto dal prorompere delle immagini che nella loro trasparenza celano valori, veri o presunti, collocati nell'infinito, che neppure i falsi collages riescono a spiegare.

Al patrimonio di idee e di spunti, che indugia in qualche caso su riflessioni sociali lontane dalla banale quotidianità del fatto ma intese ad illuminare la dignità di donne gravate da un destino ancor più greve dei pesi che trasportano, si unisce, e ne è anzi il presupposto realizzativo, la lunga e diuturna ricerca dei mezzi tecnici atti ad esprimere i contenuti affidati all'espressione grafica. Giovanna Magugliani è ricorsa di volta in volta ai pastelli, alla grafite, all'olio, all'acrilico, al marmo e alla macchina fotografica, consapevole che si tratta di uno strumento d'interpretazione e non di riproduzione della realtà, come già avevano intuito alcuni degli impressionisti. Del resto la fotografia è un modo di "dipingere" riflessivo e meditato, lontano dall'urgenza espressiva di un Vincent van Gogh, che immergeva nei paesaggi la propria disperazione esistenziale e nei ritratti un'allucinata considerazione di sé e dell'altro, di colui i cui tratti delineava o con la malinconia di un bene concupito e irraggiungibile come le belle donne di Arles o con la frustrazione di chi era portatore di un destino migliore del suo. Ecco, van Gogh è un ottimo riferimento per far comprendere quel che Magugliani non è. Non è una pittrice di getto, capace di allineare cento quadri in un mese; non è una creatrice d'impulso ma di serrata meditazione che non considera il colore un fine ma un mezzo da usare, salvo rari casi, con velata discrezione; non è artista sollecitata dalla visione ma dall'interiorizzazione delle suggestioni esterne, non è afflitta dall'autocompiacimento per la bella soluzione espressiva ma va alla ricerca dall'idea dalla quale rampolli tanto l'immagine che il concetto.

ALDO MARIA PERO, Presidente del Movimento Arte del XXI Secolo e della Waltmann Art Publishing Italy.

Settembre 2013

Aldo Maria Pero è stato Incaricato di Storia dell’Arte Moderna presso l’Università di Genova e Visiting Professor di Storia dell’Arte italiana presso la Sorbona, Ordinario di Storia dell’Arte Contemporanea presso l’Università di Heidelberg, Visiting Professor della stessa materia nell’Università di Ann Arbor (Michigan) e Direttore del Dipartimento di Storia dell’Arte dell’Università di Berkeley (California).

Archivio Recensioni

LUGLIO 2017. - E’ stata pubblicata da EA Editore di Palermo la raccolta di sei opere “Accordi di Verdi e Rosa”, in occasione della mia partecipazione al “Premio Internazionale Arte Milano”

MARZO 2017. - E' stata pubblicata da EA Editore di Palermo la rivista semestrale d'arte e cultura My Art, Anno 1 - 2017, che dedica le quattro pagine di copertina ed un ampio spazio interno a me ed alla mia arte.

LUGLIO 2015. - Editoriale da ”L’Inform@zione”, Mensile dell’Alto Milanese diretto da Gianluigi Marcora

GIUGNO 2015. BREVE CRITICA A CURA DI ELISA BERGAMINO, CRITICO D’ARTE DI “ITALIA ARTE” E “MIIT – MUSEO INTERNAZIONALE DI ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA” DI TORINO

Uno dei temi piu’ sviluppati dall’artista e’ il Ritratto, inteso come indagine dell’Ego, specchio dell’anima e simbolo dello [...]

September.2013. NOTA DI BENVENUTO NEL “MOVIMENTO ARTE DEL XXI SECOLO

Il Movimento Arte del XXI Secolo è lieto di dare il benvenuto ad un'artista dal fascino esotico, Giovanna Magugliani, [...]

September.2013. LE VOCI DELLA CRITICA - IL PROFILO DI ALDO MARIA PERO

Giovanna Magugliani che in apparenza concentra in sé una pluralità d'interessi, in realtà possiede un solo punto di riferimento da cui dipartono, con le abilità tecniche necessarie e diverse, [...]

September.2013. LE VOCI DELLA CRITICA

Guy de Maupassant sostenne in paio di occasioni, in un articolo e mettendo in bocca tali affermazioni ad un suo personaggi, che tutti traggono e subiscono suggestioni dal mondo che li circonda -visioni, [...]

23.01.2013. Breve saggio critico: opere recenti e ricerca attuale

Giovanna Magugliani è un’artista non venuta dal nulla, ma da una ricca storia di stimoli: sin a partire dal prato fiorito e multicolore del giardino della casa d’infanzia, dai tessuti in ciniglia [...]

20.08.2012. Arte nel mondo - Giovanna Magugliani espone con successo ad Abu Dhabi – Emirati Arabi

E’ con orgoglio che con questa breve “comunicazione” alla stampa locale do la notizia che un’artista Bustese (o Bustocca?) è riconosciuta ed apprezzata in un angolo importante del mondo dove espone sue opere e le ultime pitture. [...]

07.05.2009. Il mondo esotico di Giovanna Magugliani - Una mostra all'Iris caffè di Busto Arsizio dedicata all'artista girovaga Giovanna Magugliani che racconta la sua avventura in pittura e scultura

Ritorno a casa - Torna per un breve periodo nella natia Busto Arsizio l'artista Giovanna Magugliani. Per festeggiare il suo seppur breve ritorno a casa lo studio Torresan le dedica una piccola personale negli spazi dell'Iris Caffè [...]

04.05.2009. “L’universo” di Giovanna Magugliani

Si “sofferma” per alcuni giorni nella natia Busto la pittrice – scultrice Giovanna Magugliani. Val la pena conoscere un briciolo della sua storia, per meglio gustare e la sua pittura e la sua scultura. [...]

20.09.2006. La “Cascina del Lupo“ inaugura Lunedì 25 Settembre alle ore 18.30 la “Stagione autunnale 2006“con la presentazione dell’Artista Giovanna Magugliani

Immersa nel verde, accanto al centro sportivo, tra piscina, campi, croquet, inaugura la stagione autunnale, con la prima mostra di una Artista Bustese da poco rientrata “in patria” dopo anni di attività all’estero. [...]