September.2013. LE VOCI DELLA CRITICA

La pittura come dialettica della visione

Guy de Maupassant sostenne in paio di occasioni, in un articolo e mettendo in bocca tali affermazioni ad un suo personaggi, che tutti traggono e subiscono suggestioni dal mondo che li circonda -visioni, impressioni, paure, gioie, parole, gesti, suoni e silenzi- ma che solo pochi, gli artisti, sono in grado di trarli dal meandro della memoria per riproporli in un contesto estraneo alla fonte di provenienza e distillato alla luce del loro ingegno per dar vita ad opere che nel travaglio della creazione perdono il segno della soggettività per attingere l'oggettività. L'oggettività è il segno dell'arte, come affermò Cézanne e come ribadirono tanto Maupassant che Zola. I mezzi adottati per esprimerla sono i preziosi elementi soggettivi che giustificano il lavoro del pittore, dello scultore, del poeta, del musicista. Sono, per usare un termine di moda, la griffe del creatore, l'elemento fondamentale che permette di distinguere Giotto da Raffaello, Beethoven da Mozart, Dante da Petrarca. In altri termini lo stile, che consente di distinguere, anche senza conoscerle specificamente, l'opera dell'uno o dell'altro.

Se dovessi illustrare questo concetto in una conferenza proietterei opere di Giovanna Magugliani ed inizierei con le foto, i cui soggetti sono parte del materiale accolto dalla sua coscienza percettiva e successivamente elaborati dalla sua volontà di faber artistico. Altrettanto esemplificativa è la sua attività di ritrattista, nella quale il dato formale finisce mano a mano in sott'ordine per ampliare gli spazi della interpretazione, per porsi sulla gloriosa strada del ritratto d'espressione che affonda le proprie radici nella ritrattistica del Seicento e che ha avuto grandi esiti anche nel Novecento. Non desidero continuare a istituire paralleli perché il lavoro dell'artista lombarda ha un originale ed importante nucleo personale com'è facile constatare nelle delicate e flautate immagini delle Trasparenze, di certi busti di fanciulla i cui chiusi occhi sono la metafora di una visione non del prossimo ma dell'infinito o nelle vedute primeve di certe sue composizioni astratte, accompagnate, quasi sottolineati, da titoli che costituiscono chiavi di lettura. Siamo di fronte ad un'artista con un importante bagaglio che attende di essere pienamente valorizzato.

LICINIA VISCONTI, Vice-presidente del Movimento Arte del XXI Secolo di Savona, e responsabile del settore di ricerca iconografica e di grafica della Waltmann Art Publishing Italy.

Septembre 2013

Archivio Recensioni

LUGLIO 2017. - E’ stata pubblicata da EA Editore di Palermo la raccolta di sei opere “Accordi di Verdi e Rosa”, in occasione della mia partecipazione al “Premio Internazionale Arte Milano”

MARZO 2017. - E' stata pubblicata da EA Editore di Palermo la rivista semestrale d'arte e cultura My Art, Anno 1 - 2017, che dedica le quattro pagine di copertina ed un ampio spazio interno a me ed alla mia arte.

LUGLIO 2015. - Editoriale da ”L’Inform@zione”, Mensile dell’Alto Milanese diretto da Gianluigi Marcora

GIUGNO 2015. BREVE CRITICA A CURA DI ELISA BERGAMINO, CRITICO D’ARTE DI “ITALIA ARTE” E “MIIT – MUSEO INTERNAZIONALE DI ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA” DI TORINO

Uno dei temi piu’ sviluppati dall’artista e’ il Ritratto, inteso come indagine dell’Ego, specchio dell’anima e simbolo dello [...]

September.2013. NOTA DI BENVENUTO NEL “MOVIMENTO ARTE DEL XXI SECOLO

Il Movimento Arte del XXI Secolo è lieto di dare il benvenuto ad un'artista dal fascino esotico, Giovanna Magugliani, [...]

September.2013. LE VOCI DELLA CRITICA - IL PROFILO DI ALDO MARIA PERO

Giovanna Magugliani che in apparenza concentra in sé una pluralità d'interessi, in realtà possiede un solo punto di riferimento da cui dipartono, con le abilità tecniche necessarie e diverse, [...]

September.2013. LE VOCI DELLA CRITICA

Guy de Maupassant sostenne in paio di occasioni, in un articolo e mettendo in bocca tali affermazioni ad un suo personaggi, che tutti traggono e subiscono suggestioni dal mondo che li circonda -visioni, [...]

23.01.2013. Breve saggio critico: opere recenti e ricerca attuale

Giovanna Magugliani è un’artista non venuta dal nulla, ma da una ricca storia di stimoli: sin a partire dal prato fiorito e multicolore del giardino della casa d’infanzia, dai tessuti in ciniglia [...]

20.08.2012. Arte nel mondo - Giovanna Magugliani espone con successo ad Abu Dhabi – Emirati Arabi

E’ con orgoglio che con questa breve “comunicazione” alla stampa locale do la notizia che un’artista Bustese (o Bustocca?) è riconosciuta ed apprezzata in un angolo importante del mondo dove espone sue opere e le ultime pitture. [...]

07.05.2009. Il mondo esotico di Giovanna Magugliani - Una mostra all'Iris caffè di Busto Arsizio dedicata all'artista girovaga Giovanna Magugliani che racconta la sua avventura in pittura e scultura

Ritorno a casa - Torna per un breve periodo nella natia Busto Arsizio l'artista Giovanna Magugliani. Per festeggiare il suo seppur breve ritorno a casa lo studio Torresan le dedica una piccola personale negli spazi dell'Iris Caffè [...]

04.05.2009. “L’universo” di Giovanna Magugliani

Si “sofferma” per alcuni giorni nella natia Busto la pittrice – scultrice Giovanna Magugliani. Val la pena conoscere un briciolo della sua storia, per meglio gustare e la sua pittura e la sua scultura. [...]

20.09.2006. La “Cascina del Lupo“ inaugura Lunedì 25 Settembre alle ore 18.30 la “Stagione autunnale 2006“con la presentazione dell’Artista Giovanna Magugliani

Immersa nel verde, accanto al centro sportivo, tra piscina, campi, croquet, inaugura la stagione autunnale, con la prima mostra di una Artista Bustese da poco rientrata “in patria” dopo anni di attività all’estero. [...]